Pills

Integratori Alimentari e SSN: possibile alleanza strategica per ridurre i costi della salute

Il mercato degli integratori in Italia è una realtà oggi molto importante: nel nostro Paese, 8 persone su 10 fanno uso di integratori, per mantenere il proprio stato di benessere in diverse fasi della vita. Una vita che, in media, diventa sempre più lunga: secondo un recente studio dell’ISTAT, l’Italia è infatti il Paese dell’Unione Europea con l’età media più alta (44,4 anni) e con il record di ultrasessantacinquenni (21.2%) e di ultraottantacinquenni (3%). Non solo: è aumentata anche l’aspettativa di vita, sia per gli uomini (83 anni) che per le donne (87 anni).

“Tuttavia,” precisa Alessandro Colombo, Presidente Gruppo Integratori di AIIPA “a fronte di questi dati, gli “anni attesi di buona salute”, a 65 anni sono solo 10 per gli uomini, e solo 13 per le donne. Oltre la soglia dei 65 anni, infatti, come emerge anche dal Rapporto OsMed del 2014 di AIFA, la spesa farmaceutica del SSN per ogni individuo è superiore di oltre sei volte rispetto alla spesa sostenuta per le fasce d’età inferiori.”

Uno studio pubblicato nel 2013 negli Stati Uniti da Frost & Sullivan ha calcolato il possibile risparmio economico che, dal 2013 al 2020, poteva derivare dall’uso di alcune sostanze nutritive presenti negli integratori, in una popolazione over 55 affetta da patologie croniche con gravi impatti sociali ed economici e a rischio di complicanze. Tra i casi esaminati, la simulazione ha dimostrato che:

• Gli omega 3, le vitamine del gruppo B, i fitosteroli, e le fibre vegetali potrebbero ridurre drasticamente ripetuti infarti del miocardio nella popolazione con malattia coronarica e consentire risparmi tra 2,8 e 26,5 miliardi di dollari;
• L’integrazione con luteina e zeaxantina potrebbe far risparmiare quasi 7,4 miliardi di dollari in una popolazione con malattie dell’occhio età-correlate;
• L’integrazione con calcio, Vitamina D e magnesio potrebbe generare risparmi tra 4,2 e 8,6 miliardi di dollari in una popolazione con osteoporosi.

“Ancora più recentemente, in Francia,” prosegue Colombo “uno studio del 2015, pubblicato su PLOS ONE sull’impatto dell’assunzione di probiotici da parte della popolazione, ha stimato un risparmio pari a 6,6 milioni di euro in termini di riduzione di giorni di malattia per infezioni respiratorie, a 473.000 euro di trattamenti antibiotici e di 1,5 milioni di euro di giorni di malattia. In tutto, è stato calcolato un risparmio complessivo del SSN sino a 37,7 milioni di euro.”

Questi numeri importanti, che dovranno essere confermati da uno studio analogo di Frost & Sullivan ma in corso in Europa, indicano come alcuni integratori, in associazione ad una dieta equilibrata e varia, nel rispetto di uno stile di vita salutare, potrebbero contribuire non solo a migliorare lo stato di salute di soggetti a rischio, ma anche a ridurre la spesa sanitaria pubblica e l’impatto sociale che alcune malattie comportano: a questo proposito AIIPA area integratori propone l’avvio di una riflessione comune e l’apertura di un Tavolo di lavoro pubblico privato per un’analisi approfondita finalizzata alla realizzazione di un piano di intervento educativo nazionale, che dovrebbe focalizzarsi sia sul corretto stile di vita sia sull’integrazione di determinate sostanze con comprovata efficacia in particolari segmenti di popolazione a rischio.

Per saperne di più: http://youtu.be/XtMGSBMBck0 (l’intervento di Alessandro Colombo è stato tratto dal workshop Expo “Nutrire il pianeta, nutrirlo in salute” organizzato dal Ministero della Salute, 27-28 ottobre 2015

Le aziende aderenti ad AIIPA l’area integratori:

http://www.aiipa.it/nutrizione-e-salute/integratori-italia/aziende-associate

Sul corretto utilizzo degli integratori alimentari:
www.integratoriebenessere.it
APP “Integratori”, scaricabile gratuitamente per Apple e Android dal sito Integratori e Benessere

Le principali classi che compongono la categoria degli integratori sono: probiotici (o fermenti lattici) e i prodotti base di fibre, multivitaminici, integratori a base di sali minerali, integratori per il benessere della donna, antiossidanti, prodotti per il controllo del colesterolo e in generale i prodotti a base di erbe.